Monteriggioni



di torri



si corona



l'Uomo in Nero con il cappello

Abbadia ad Isola
Pala di Sano di Pietro

Abbadia ad Isola

Era il 4 febbraio 1001 quando Ava, la vedova di Ildebrando dei Lambardi di Staggia, decise di fondare un monastero "di famiglia" dedicato a San Salvatore.

Fu scelto di costruire il monastero nei pressi di Borgonovo sulla Via Francigena.

Abbadia ad Isola

Il posto era ai margini di un'area paludosa posta all'incrocio dei quattro comitati di Firenze, Fiesole, Siena e Volterra.

Con una prassi comune all'epoca l'abbazia fu concepita come rifugio (e nuova casa) per le nobili fanciulle e per le loro doti.

L'abbazia, grazie alle doti ed eredità, si espanse per tutto il XI secolo rafforzando la sua presenza sul territorio e sulla via Francigena.

Abbadia ad Isola

Nel 1050 fu fondato lo spedale e nel 1102 uno xenodochio ovvero un ospizio (gratuiti) per pellegrini e forestieri.

Abbadia ad Isola

Tra il XI ed il XII secolo il complesso acquisì, la sua struttura di badia fortificata.

Vennero edificate le mura e la torre di difesa.

Sempre nel XII venne edificata l'Abbazia consacrata, il 4 gennaio 1173, ai Santi Salvatore (lo era già) e Cirino.

Questo fu probabilmente il punto più alto della storia dell'Abbazia ... da qui inizia la sua decadenza.

Pala di Sano di Pietro

Tra il XIII ed il XIV secolo l'abbazia finì sotto il controllo della vicina Siena.

Assunzione della Vergine di Vincenzo Tamagni
Assunzione della Vergine di Vincenzo Tamagni

Nel 1376 l'abbazia era inserita nel sistema dei castelli senesi di frontiera.

Madonna con Bambino in trono di Taddeo di Bartolo
Madonna con Bambino in trono di Taddeo di Bartolo

Nel 1446 l'abbazia di Isola fu annessa al monsatero di Sant'Eugenio di Siena.

Madonna con Bambino in trono di Taddeo di Bartolo
Madonna con Bambino in trono di Taddeo di Bartolo

Poi tanto degrado fino al sua riapertura nel dicembre 2014.

Nota dell'Autore

Questo sito non ha alcuna pretesa di completezza, ma vuole solo documentare fotograficamente un attimo di magia.

Tutte le fotografie pubblicate (e sono tante) sono di proprietà della www.monteriggioni.net che non è legata in alcun modo ai luoghi di cui parliamo od all'eventuale organizzazione degli eventi che documentiamo.

Noi i borghi, o gli altri eventi di cui scriviamo, li visitiamo veramente.

Speriamo che la Sig.ra od il Sig. Google riescano a capire la differenza tra Noi e molti dei nostri competitors.

Move about Italy non si assume nessuna resposabilità per errori od omissioni sul materiale pubblicato così come indicato nella clausola di Copyright.

Prenota con Noi

Visita Monteriggioni e le terre di Siena con GetYourGuide

AugurandoTi una buona visita a Monteriggioni Ti consigliamo di prenotare con Noi la Tua vacanza usando Booking.com.

Booking.com


Booking.com